In tutte le case ci sono molte superfici in acciaio, sia in cucina che in bagno, delle quali prenderci cura.

Vediamo come possiamo pulirle e averle sempre lucide e senza macchie, garantendone la durata nel tempo senza graffi e aloni.

Conoscere l'acciaio in cucina per prendersene cura meglio

L’acciaio inossidabile è presente in ogni cucina e in ogni casa. Viene utilizzato principalmente per oggetti di uso quotidiano come padelle e pentole in cucina, ma anche per cappe di aspirazione, frigoriferi e piani di cottura. Nel caso delle cucine a gas, la superficie di base è in acciaio inox, mentre nel caso delle cucine elettriche o a induzione sono soprattutto i telai a essere realizzati in acciaio inox.

Esiste una fondamentale suddivisione tra gli acciai inossidabili. La differenza tra acciaio legato e non legato consiste nel fatto che quelli legati sono composti da ferro, carbonio e contengono anche altri elementi come ad esempio silicio, manganese, nichel, cromo, molibdeno, tungsteno e altri.

Gli acciai non legati invece contengono ferro e carbonio mentre la presenza di altri elementi è del tutto marginale.

L'acciaio viene utilizzato principalmente per la fabbricazione di prodotti durevoli, proprio grazie alla durezza del materiale, non è soggetto a ruggine. È inoltre insensibile agli acidi e agli alcali.

L'acciaio inossidabile ha molte caratteristiche diverse, tra cui la resistenza alla temperatura, alla corrosione e al passare del tempo. Il fatto che si possa pulire facilmente lo rende perfetto per le superfici che vengono utilizzate frequentemente e che quindi necessitano di essere pulite spesso.

È inoltre sicuro per gli alimenti e infatti trova un frequente utilizzo nelle cucine domestiche così come in quelle industriali e nei ristoranti.

La superficie è per lo più bianco-argento e lucida, anche se esistono delle lavorazioni particolari che lo possono rendere opaco.

Tuttavia, l'acciaio inossidabile è un materiale che richiede una certa cura affinché non perda indesideratamente la sua lucentezza e diventi con il tempo opaco. Per questo motivo è necessario imparare a utilizzarlo e pulirlo nel modo corretto.

 

Perché l’acciaio perde la sua lucentezza

La lucentezza si perde perché l'acciaio inossidabile è esposto a diverse fonti di sporco. Quando si cucina, è il grasso a lasciare striature e macchie sul piano di cottura. Nei lavandini, invece, si tratta di depositi di calcare. Nelle pentole sono i residui che si formano durante la cottura. Le pentole possono essere lavate anche in lavastoviglie, purché non siano rivestite. Tuttavia, la lavastoviglie può anche causare la formazione di depositi bianchi nelle pentole e nei tegami nel corso del tempo.

L'acciaio richiede una pulizia specifica per non perdere la sua lucentezza e su una superficie liscia, come quella dell'acciaio inossidabile, ogni impronta, traccia di unto e goccia d'acqua sono ben evidenti.

Cosa non fare per pulire l’acciaio

Per la pulizia dell'acciaio inossidabile non si deve usare la lana d'acciaio, poiché il movimento graffia la superficie. Allo stesso modo, non si dovrebbero usare agenti abrasivi, poiché i disinfettanti chimici e gli agenti sbiancanti attaccano la sostanza dell'acciaio inossidabile. Inoltre, è importante che lo sporco sull'acciaio inossidabile venga rimosso tempestivamente, perché altrimenti la rimozione dello sporco può diventare più difficile.

Applicazioni più comuni in cucina

Come già ricordato in precedenza uno degli ambienti domestici nei quali è possibile trovare un ampio utilizzo dell'acciao inox è in cucina.

In questo contesto le sue caratteristiche sono da sempre sfruttate per diverse applicazioni che lo rendono ideale proprio in virtù delle sue caratteristiche.

Vediamo alcuni esempi e vediamo quali sono i modi migliori per prendersi cura di questo materiali e delle superfici da esso costitutite.

Piano cottura in acciaio

Il piano di cottura genera calore e viene quindi utilizzato per riscaldare i cibi in padelle e pentole. Nella maggior parte dei casi, è suddivisa in quattro zone di cottura. Il piano di cottura classico è costituito da una piastra in acciaio inox e da supporti per pentole e bruciatori in ghisa. 

Le principali fonti di sporco del piano cottura

Soprattutto nella zona del piano cottura, è praticamente impossibile tenere tutto pulito: liquidi bollenti, mestoli e cucchiai che gocciolano e molti altri fattori possono causare macchie, che non sono così facili da rimuovere se combinate con il calore. Lo sporco ostinato e bruciato si forma sotto i supporti della pentola in ghisa e quindi sulla superficie della lamiera in acciaio inox.

Pulizia del piano cottura

I piani di cottura in acciaio inox sono considerati i più difficili da pulire. Il problema è che la sporcizia può depositarsi negli angoli e nei bordi e occorre prestare maggiore attenzione alla pulizia dei bruciatori rialzati e dei supporti delle pentole.

Errori comuni nella pulizia del piano cottura

Gli errori che si verificano durante la pulizia del piano cottura sono l'utilizzo di un prodotto inadeguato per la pulizia, il mancato rispetto del tempo di azione del prodotto e l'utilizzo di spugne e panni sbagliati per la pulizia.

La cappa in acciao inox

La cappa è progettata per aspirare i fumi in cucina e il vapore che si sviluppa durante la cottura. Inoltre, la cappa dell'estrattore contiene un filtro che aspira il grasso prodotto durante la cottura o la frittura.

Componenti principali della cappa in acciaio

La cappa e composta da quattro elementi principali: la custodia, i filtri antigrasso, un dispositivo di illuminazione e un dispositivo di estrazione. La custodia della cappa è per lo più in acciaio inox, alluminio e plastica. I filtri antigrasso sono generalmente in acciaio inossidabile o in vetro.

Le principali fonti di sporco della cappa in acciaio

La sporcizia prodotta è costituita da depositi di grasso, residui di cibo, sporco e polvere. Dopo un certo periodo di tempo si forma una pellicola di grasso sulla parte esterna della cappa.

Pulizia della cappa in acciaio

Se la cappa non viene pulita regolarmente e correttamente, c'è il rischio che si formino batteri. Inoltre, i condotti possono essere ostruiti dal grasso. Se il sistema di aspirazione è intasato, anche la cappa consuma più energia del necessario. Si consiglia pertanto di pulire regolarmente la cappa. Infatti, più si aspetta a pulirla, più sarà difficile rimuovere lo sporco, cosa che può essere evitata con una pulizia di routine.

Errori comuni nella pulizia del piano cottura

Per la pulizia, evitare detergenti corrosivi e abrasivi. Inoltre, le spugne utilizzate non devono essere troppo dure o abrasive. Non utilizzare in nessun caso raschietti per la pulizia.

Il lavello in acciaio

Il lavello si trova nella cucina di una casa e serve per pulire le stoviglie e preparare i cibi. Il lavello è solitamente composto da una o due vasche e da uno sgocciolatoio. I primi lavelli erano in legno o pietra, poi sono stati sostituiti da acciaio e granito. Oggi i lavelli sono realizzati principalmente in acciaio inox.

Fonti di sporcizia nel lavandino

La pulizia del lavello è una sfida perché i residui di calcare e le striature sono facilmente visibili nel materiale in acciaio inox. Sul lavello in acciaio inox si formano spesso depositi di sporco e residui di calcare, soprattutto in presenza di acqua ad alto contenuto di calcare.

Pulizia del lavello

Si possono utilizzare alcuni prodotti come ad esempio un detergente specifico per acciaio come Bio-mex. Questo vi aiuterà a sciogliere lo sporco o le incrostazioni da calcare. Infine, sempre con un panno delicato potrete detergere e sciacquare il lavello fino a renderlo lucido e brillante.

Errori più comuni nella pulizia del lavello

Come per tutte le superfici in acciaio inox la regola d’oro consiste nel evitare di utilizzare la spugna in lana d’acciaio e assolutamente di evitare di utilizzare altri utensili per tentare di togliere le eventuali incrostazioni.

Ad esempio evitate di utilizzare un coltello o un’altra posata per agire sullo sporco più ostinato!

Prendersi cura delle pentole in acciaio

Le pentole si dividono in pentole o padelle con manico e padelle, dove le pentole hanno un bordo alto e sono utilizzate per la cottura di cibi liquidi.

Fonti di sporco per le pentole in acciaio

Le pentole sono utilizzate per cuocere la pasta, preparare il brodo, ma anche per preparare salse e stufati. Le padelle, invece, sono utilizzate per cucinare quei cibi che non possono essere cucinati in una casseruola. Si tratta, ad esempio, di frittate, carne e verdure arrosto. Tuttavia, la cottura e la frittura comportano spesso la bruciatura dei cibi nelle pentole. Inoltre, il grasso bloccato può causare macchie marroni. I residui di calcare si formano nelle pentole dopo un certo periodo di tempo a causa della frequente ebollizione dell'acqua.

Pulizia delle pentole in acciaio

Le pentole in acciaio inox sono adatte alla lavastoviglie. Tuttavia, se li si pulisce spesso in lavastoviglie, si può notare che rimangono residui bianchi di calcare. Le pentole in acciaio inox sono pratiche perché possono essere utilizzate sui fornelli, sul piano cottura ma anche nel forno. Inoltre, esistono anche alcuni prodotti adatti al fornello a induzione. L'acciaio inossidabile viene utilizzato per le pentole perché è robusto, antiruggine e facile da pulire. Inoltre, le pentole e le padelle in acciaio inossidabile sono molto resistenti. Con le padelle e le pentole in acciaio inossidabile, la cottura può essere effettuata a temperature molto elevate anche a bassa potenza. Inoltre, è salutare cucinare con pentole in acciaio inossidabile: si conservano più sostanze nutritive e sapori naturali.

Errori più comuni nella pulizia delle pentole in acciaio

Uno dei problemi più frequenti nella pulizia delle pentole in acciaio consiste nell’eliminazione delle macchie scure di bruciato che possono formarsi all’esterno della pentola. Questo tipo di sporco risulta molto tenace da eliminare perché spesso si tratta di residui di cibo o di condimento che durante la cottura possono depositarsi e diventare persistenti sotto l’azione della fiamma di cottura.

In questi casi vanno evitati materiali come ad esempio la spugna in acciaio o altri strumenti abrasivi. Il rischio molto concreto che si corre e di vedere rigato l’acciaio senza possibilità di rimediare.

Esistono 2 diversi tipi di acciaio per le pentole:

  • Acciaio inossidabile: si tratta di leghe di cromo-nichel a cui vengono aggiunti elementi come il molibdeno per migliorare la resistenza alla corrosione. L'acciaio non arrugginito più comune è l'acciaio inossidabile 18/10. Ciò significa che contiene il 18% di cromo e il 10% di nichel. L'acciaio inossidabile ha un'eccellente resistenza e durezza. Questo acciaio è particolarmente adatto per cucinare con l'acqua, perché altrimenti le superfici si surriscaldano spesso, provocando la bruciatura degli alimenti. Per cucinare con olio, ecc. si utilizzano padelle con fondo in alluminio, che saldano il fondo e quindi hanno una maggiore conducibilità del calore.
  • Acciaio rivestito: questa categoria comprende principalmente le padelle antiaderenti. Questo rivestimento impedisce al cibo di attaccarsi alla superficie. I prodotti in acciaio rivestito non devono essere lavati in lavastoviglie.

In sintesi, si può dire che l'acciaio inossidabile si trova su molte superfici di uso quotidiano e richiede delle particolari attenzioni quando si tratta della sua pulizia. In cucina, in particolare, l'acciaio inossidabile si trova sul lavello, sul piano cottura, sul coperchio dell'estrattore, ma anche su pentole e padelle e sulle maniglie delle porte. Ma ci sono anche molte superfici in acciaio inossidabile al di fuori della cucina, sia in casa che nel tempo libero, dove è necessario un detergente.

Trovare un unico detergente per tutte queste superfici è difficile, ma è proprio per questo problema che Bio-mex rappresenta la soluzione ideale e anche la più economica.

La soluzione universale per la pulizia dell’acciao inox

Bio-mex è un prodotto che può essere utilizzato in molti modi diversi per pulire l'acciaio inossidabile. Inoltre, grazie alla sua composizione e alle sue caratteristiche uniche possiamo dire che è:

  • rispettoso dell'ambiente perché è realizzato con materie prime esclusivamente naturali
  • molto economico perché anche nella sua confezione da 300 grammi è in grado di durare per molti mesi per un uso esclusivamente domestico.
  • profumato con l’aroma di limone è in grado di eliminare ogni odore di grasso e di sporco in cucina.
  • la soluzione ideale per far tornare l’acciaio inox alla sua brillantezza originaria.
  • rispettoso della superficie e non graffia in alcun modo l’acciaio inossidabile.

Acciaio brillante in tutta la casa con Bio-mex

Usare il prodotto più adatto per la pulizia dell’acciaio permette di rimuovere gli aloni dalle pentole e di sciogliere i residui di cibo dal piano di cottura.

Scoprirai anche che Bio-mex è anche una cura miracolosa per i residui di grasso sulla cappa. Puoi così rimuovere lo sporco da un'ampia varietà di superfici e come abbiamo visto, anche dall'acciaio inossidabile, senza graffiarlo.

Acquistando Bio-mex scoprirai inoltre che nella confezione è inclusa anche l’esclusiva spugna Bio-mex che rimuove lo sporco ma senza graffiare la superficie in acciaio inox.

Pulire l'acciaio senza fatica e in modo sostenibile

La pentola che uso più spesso e che finisce in lavastovoglie praticamente tutti i giorni è ancora perfetta e il suo acciaio è sicuramente di buona qualità.

Ma devo dirlo, settimana dopo settimana al suo interno si forma una leggera opacità che ogni tanto va eliminata.

Ed è una soddisfazione poter contare su un prodotto sostenibile e amico dell'ambiente per far tornare la mia pentola alla brillantezza originaria.

In breve: come utilizzare Bio-mex per la pulizia delle superfici in acciaio

In breve: come utilizzare Bio-mex per la pulizia delle superfici in acciaio

Innanzitutto, inumidire la spugna con un po' d'acqua. Quindi strofinare 2-3 volte sulla pasta. Quindi strizzare la spugna per creare la schiuma.
Strofinare quindi il lavello e i rubinetti.
Una volta pulita la superficie, risciacquare bene la schiuma con un panno in microfibra bagnato. Infine, passare un panno asciutto se si desidera un lavello brillante.

Come fare brillare il fornello

Innanzitutto, inumidire la spugna con un po' d'acqua. Quindi strofinare sulla pasta per prelevare del prodotto e strizzare  la spugna per formare la schiuma. Pulire tutta la sporcizia che si e formata sulla piastra in acciaio con la spugna finchè è coperta di schiuma.

Quindi risciacquare bene la schiuma con un panno in microfibra bagnato.
Alla fine passare con un panno asciutto per un risultato splendente.

Sgrassare la cappa con Bio-mex

Inumidire la spugnetta in dotazione e strofinarla 2-3 volte sulla pasta.
Strizzarla per formare la schiuma. Pulire la cappa al lato esterno per togliere tutto il grasso che si è formato sulla superficie.
Anche il filtro antigrasso di acciaio puo essere pulito con Bio-mex.
Risciacquare bene la schiuma con un panno di microfibra bagnato. Come passo finale asciugare con un panno asciutto per un risultato brillante

Pentole brillanti come fossero nuove

Come primo step inumidire la spugna con un po' d'acqua. Quindi strofinare 2-3 volte sulla pasta. Spremere la spugna per fare la schiuma. Eliminare gli aloni e il calcare che si sono formati all’interno e all’esterno della pentola. Risciacquare bene la schiuma con un panno di microfibra bagnato.
Asciugare con un panno asciutto alla fine per non avere delle macchie.

In conclusione, perché usare Bio-mex

Prenderti cura di cappa, piano cottura e lavello può essere facile con qualche attenzione e con gli strumenti giusti. Risparmia sull’acquisto di tanti prodotti e scegli la facilità di utilizzo di Bio-mex

17,90 €
Bio-mex 300g, l'unico e originale! L’ideale se sei al primo acquisto e vuoi testarne l’efficacia. Elimina sporco, macchie e aloni da vetri, box doccia, sanitari, lavello in acciaio e piano cottura. Ideale per superfici come acciaio, alluminio, vetro, ceramica e altre moltissimi materiali. Confezione piccola e compatta ideale da tenere sempre a...
Doppio Kit | 2 Bio-mex 300gr + 2 Flip-mex Panno Spugna... Doppio Kit | 2 Bio-mex 300gr + 2 Flip-mex Panno Spugna... 2
  • -5,80 €
46,00 € 51,80 €
Doppio kit Bio-mex e Panno Flip-mex: La soluzione per una pulizia completa di ogni ambiente. Bio-mex: Elimina sporco, macchie e aloni da vetri, sanitari e altro. Panno spugna Flip-mex: Super assorbente, antibatterico e resistente. Possiedi due prodotti distinti per una pulizia esclusiva di ambienti diversi come bagno e cucina. Massimizza la...

Comments (0)

No comments at this moment
Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Product added to compare.
Scrivi il tuo messaggio: ti risponderemo prima possibile!